Timeline

Timeline
1973

La Nascita

Tecnologia del profondo stampaggio. Alla nascita, Foster sviluppa una tecnologia moderna per la produzione dei lavelli che, affinata in oltre trent’anni di esperienza, la rende ancora oggi azienda leader in Europa.

1975

L’evoluzione

Lavelli da incasso. Foster segue l’evoluzione della cucina componibile ed è pronta per la diffusione su larga scala del lavello in acciaio inox: la soluzione più adeguata per le proprietà d’igiene e di robustezza. Comincia la produzione di lavelli da incasso in acciaio inox 18/10.

1983

A passo con la moda

Lavelli smaltati. Le mode impongono il colore e Foster è pronta con la sua proposta di lavelli smaltati. Adesso i clienti possono scegliere la finitura acciaio, oppure i colori bianco, beige, abbinati al piano cottura.

1983

Il primo forno ventilato

Forno compact. La prima idea del forno elettrico ventilato in soli 36 cm di altezza. Un grande successo, che ha permesso a questo prodotto, con le successive evoluzioni di design, di essere ancora una proposta attuale: poco ingombro esterno, poca potenza impegnata, capacità sufficiente per le esigenze di una famiglia tipo, velocità e risparmio energetico.

1984

Centro funzionale Cuoci Lava

Cuoci Lava. Il primo centro funzionale by Foster. In soli 60×60 cm il “cuoci lava” concentra un piano cottura 4 fuochi, un forno elettrico ventilato (oppure microonde), una lavastoviglie ed un pratico cestello porta oggetti. Eleganza e praticità insieme free-standing.

1986

La nascita dei top su misura

Gli Speciali inox. Dalla tradizione nella lavorazione dell’acciaio e dalla profonda conoscenza delle esigenze in cucina, nascono i top su misura. Foster diventa azienda leader in Europa per la progettazione e realizzazione di piani di lavoro con lavello e cottura integrati ed è l’interlocutore preferito dai i più blasonati produttori di cucine.

1987

Foster amplia i propri uffici

Palazzo Terranova. Foster amplia i propri uffici scegliendo una sede prestigiosa nel centro di Brescello, ricavata da un antico convento.

1988

Foster restaura il convento

Tutela del patrimonio culturale. Foster recupera il patrimonio dell’ ex Convento Francescano di Brescello, restaurando le prestigiose sale affrescate e riportando alla luce antichi reperti storici.

1989

Evoluzione il lavello di successo

Evoluzione. La prima vera alternativa – in uno spazio contenuto – all’acciaio inox per il lavaggio e la preparazione dei cibi. Evoluzione è un lavello di grande successo, perché all’eleganza delle forme spigolose abbina una serie di accessori funzionali quali i gocciolatoi ribaltabili, il tritarifiuti e la pattumiera con raccolta differenziata ed accesso direttamente dal top.

1990

Contributo archeologico

Beni culturali. Foster contribuisce alla scoperta e alla valorizzazione del patrimonio archeologico di Brescello. Vengono recuperate antiche anfore romane risalenti al II-III secolo d.C. utilizzate per garantire il galleggiamento degli edifici in caso di piena del fiume Po.

1990

Vasta gamma di accessori

Personalizzazioni. L’Evoluzione, forte del grande successo commerciale amplia la gamma di accessori intercambiabili, creando per la prima volta una vera zona di preparazione personalizzata.

1991

Soluzioni al risciacquo

Gocciolo. Una soluzione pratica ed economica per il risciacquo e l’asciugatura delle stoviglie. Essendo Gocciolo un elemento ad incasso nel mobile, si evita l’inconveniente delle gocce d’acqua che colano durante l’operazione di sollevamento dei piatti verso il pensile.

1995

Il successo dei lavelli

Uragano. Vasche grandi e capienti, raggi larghi e ricca dotazione di accessori funzionali. Il lavello diventa un centro di lavaggio e di preparazione. Il successo mondiale di questa nuova linea sarà il punto di partenza per il progetto di tutta la serie di lavelli a raggio 155 mm. Un design molto imitato anche dai concorrenti.

1996

Il prodotto custom

Ekotek. La cultura dello “speciale”, ovvero del prodotto “custom”, va oltre l’acciaio e trova la sua espansione nella lavorazione di resine selezionate e cariche minerali, capaci di acquisire qualunque forma e colore. L’Ekotek è studiata per resistere più di altri materiali al calore ed alla luce.

1996

Incasso a filo

Incasso filotop. L’eleganza di un piano di cottura che si inserisce a filo con il top è una soluzione nella quale Foster ha creduto subito come modalità di incasso per i prodotti di fascia alta. A partire dal piano cottura Magic fino ad oggi, il filotop è sinonimo Foster.

1999

Le griglie affogate

Eleonora. Un piano di cottura con profondo invaso e griglie “affogate”, a filo piano, che formano un’unica superficie di lavoro. Il grande successo di questa soluzione funzionale sarà il motivo di tutta la serie professionale Foster.

2002

Compasso d’Oro

Compasso d’Oro. La giuria del prestigioso concorso internazionale conferisce a Foster la nomination per “Il Compasso d’Oro”; motivazione: il design della collezione Rondo’.

2002

Eleganza e funzionalità

Rondò. Un design unico quanto semplice ed essenziale ispira un’intera collezione e fa guadagnare a Foster la nomination al prestigioso concorso “Compasso d’Oro”. Lavello, piano di cottura e cappa di aspirazione sono studiati per esser eleganti e funzionali nei piccoli spazi.

2003

Alien 3 fuochi

Alien 3 fuochi. “Un piano cottura che non c’era”. Tanto rivoluzionario nello design e nella funzionalità, grazie a griglie in ghisa studiate anche per la cottura wok, da essere ancora oggi attuale ed apprezzato in tutto il mondo.

2003

Fondo Ambiente Italiano

Corporate Golden Donor. Foster è sostenitore del Fondo Ambiente Italiano e tutela in prima persona il patrimonio artistico e culturale della propria città aprendo ai visitatori le porte del “Palazzo Terranova”, sede dei propri uffici.